Sign in / Join

Da Cruyff a Cristiano – il bonifico d’affare

Ⓒ AFP/File – KARIM SAHIB – | I migliori calciatori del mondo come Cristiano Ronaldo del Real Madrid non solo guadagnano salari strabilianti, ma possono anche raccogliere una piccola fortuna dagli accordi di avvio con gli sponsor

Cristiano Ronaldo, Lionel Messi e il resto dei migliori calciatori del mondo possono guadagnare salari strabilianti, ma le somme che guadagnano con le offerte di avvio a lungo termine possono essere ugualmente sbalorditive.

A luglio 2017 il nuovo volto del calcio francese, Kylian Mbappe, perseguitato dai club d’elite europei, ha causato una frenesia di eccitazione, annunciando su Twitter che aveva un grande annuncio da fare.

Avrebbe scelto il Real Madrid? Parigi Saint-Germain?

Ma ciò che il diciannovenne in realtà doveva annunciare era che stava estendendo un accordo che aveva firmato per la prima volta con Nike all’età di 13 anni.

E in poche settimane si era trasferito in prestito da Monaco a PSG, sponsorizzato anche da Nike.

Non è solo il caso di allacciare gli stivali personalizzati e raccogliere i grassi assegni, ma i dipendenti più alti sono ambasciatori del marchio e hanno impegni rigorosi nelle relazioni pubbliche.

“Non è come avere un lavoro ed essere un dipendente che lavora per un datore di lavoro”, spiega lo specialista dei diritti d’immagine Frank Hocquemiller.

“Ma con un accordo di sponsorizzazione arrivano determinati obblighi: se hai firmato un accordo con Adidas, Nike o Puma, significa che hanno acquistato i tuoi diritti di immagine.

“Viene fornito con una certa quantità di requisiti di pubbliche relazioni e gestione dei social network”.

– Sfruttare Instagram –

Lo scopo delle società di abbigliamento sportivo è chiaro: aumentare la visibilità del loro prodotto e credono che pagare milioni sia valsa la pena.

Ⓒ AFP/File – FRANCK FIFE – | Il nuovo volto del calcio francese, Kylian Mbappe, ha causato una frenesia di eccitazione su Twitter dicendo che aveva un grande annuncio da fare, ma non si trattava di firmare per un club, si trattava di estendere un accordo con Nike

“Le aziende sportive investono sempre più denaro e vogliono un ritorno”, spiega Kevin Geoffroy di Footpack.fr, un sito di notizie sugli sportswear.

Quindi i conti delle star di Twitter, Instagram o Snapchat sono imbrigliati dai giganti dello sportswear per spingere il loro prodotto.

Il centrocampista dell’Arsenal e della Germania Mesut Ozil ha recentemente pubblicizzato Adidas sul suo account Instagram, dove ha sottolineato di avere un rapporto pagato con il marchio tedesco. Tale retribuzione è di circa 3,7 milioni di sterline (4,19 milioni di euro) all’anno.

La maggior parte dei migliori giocatori ha offerte simili. Il centrocampista della Francia e del Manchester United, Paul Pogba, ha recentemente siglato un contratto di muti anni con Adidas del valore di 40 milioni di euro.

David Beckham si è ritirato nel 2013, ma continua a collegare i prodotti Adidas e il suo stile di vita celebre gioca perfettamente con le attuali tendenze dell’abbigliamento sportivo. Così fuori con le scarpe da calcio, con le tute nere Adidas per la sala arrivi dell’aeroporto LAX di Los Angeles.

Nessun premio per indovinare che il Ronaldo del Real Madrid gode dell’affare più redditizio della storia del calcio, con il suo contratto con Nike che si ritiene valga 6,2 milioni di sterline l’anno.

Per dare un’idea della guerra che promuove il valore di questi contratti, l’attuale Nizza ed ex attaccante del Manchester City e del Liverpool, Mario Balotelli, ha messo nero su bianco Puma in vista dei Mondiali del 2014 per un valore di 5,1 milioni di sterline all’anno. La carriera dell’italiano ha avuto così tante soste e partenze da quando, è dubbio che guadagna comunque da qualche parte vicino a quella somma.

– Linea sottile Cruyff –

Usare i calciatori per promuovere i prodotti non è una novità. Negli anni ’30 Andre Abegglen, il centravanti svizzero del club francese Sochaux, lanciò il suo marchio di calzature con lo slogan: “Per un buon lavoratore, buoni strumenti, per un buon calciatore, buoni stivali”.

Ⓒ AFP/File – ODD ANDERSEN – | Il centrocampista dell’Arsenal e della Germania Mesut Ozil ha recentemente pubblicizzato Adidas sul suo account Instagram, dove ha sottolineato di avere un rapporto di pagamento con il marchio tedesco

Ci sono sempre stati anche scontri di interesse.

Il grande olandese Johan Cruyff avrebbe giocato solo per la sua nazionale se avesse tolto una delle tre strisce Adidas dalla sua maglia, come aveva firmato con il marchio francese Le Coq Sportif.

In seguito firmerà con Puma e raccolse uno dei suoi premi Ballon d’Or con il logo del marchio inciso sulla tasca della giacca da smoking.

Nella Francia del 1998, la coppa del mondo, l’allenatore Aime Jacquet ha evitato per un pelo lo sciopero dei giocatori da parte di giocatori insoddisfatti che hanno iniziato a indossare gli stivali Adidas per la nazionale a causa dei loro affari privati. I giocatori hanno vinto la Coppa del Mondo indossando Adidas, ma da allora sono stati in grado di indossare quello che vogliono.

Un altro aneddoto derivante dall’impostazione della Francia suggerisce tuttavia che per la foto ufficiale della Coppa del Mondo 2014, indipendentemente dall’altezza, solo i giocatori con gli scarponi Nike potevano sedere in prima fila – perché le maglie di Les Bleus sono fatte dal gigante statunitense .

Termini di servizio